• Un’economia “economica”. Abbiamo già avuto modo di parlarne in altri post di questo blog: i prezzi in Bulgaria sono i più bassi in assoluto di tutta l’area UE, quasi il 50% in meno della media. Ecco perché molti pensionati italiani preferiscono godersi la pensione qui: grazie al costo della vita dimezzato infatti è come se il loro assegno previdenziale ogni mese si raddoppi di valore rispetto all’Italia.
  • Una grande SPA. La Bulgaria è una miniera a cielo aperto. Vi dirò di più: è lo Stato dell’Europa Continentale in assoluto più ricco di minerali naturali disciolti prevalentemente nell’acqua: in pratica è una grande SPA a cielo aperto incastonata tra il mare e le montagne dei Balcani
  • Sulla neve in Bulgaria. A proposito di Balcani e montagne: sapete perché la Bulgaria è la meta preferita in quest’area per le vacanze invernali? Perché è qui che ci sono le cime più alte. Una in particolare, quella del Monte Musala con i suoi 3000 metri di altezza è in assoluto la più alta di tutta l’area balcanica.

  • Altro che yogurt greco. Con buona pace dei vicini ellenici non c’è ombra di dubbio nel dire che il miglior yogurt a mondo non è quello greco come spesso erroneamente si dice, ma quello bulgaro. Già proprio così. Se togliamo infatti il marketing di mezzo scopriamo che solo in questa terra viene prodotto uno speciale yogurt che trova la sua unicità in un particolare batterio, il lactobacillus bulgaricus, che, come dice il nome, è possibile ritrovare solo nei prodotti caseari di queste parti e dona allo yogurt un gusto unico nel suo genere.

  • Altro che Russia. Forse sapete già che in Bulgaria non si usa l’alfabeto latino, come in Italia, ma quello cirillico come in Russia per intenderci. Forse però non sapete che questo alfabeto non fu inventato in Russia ma proprio qui in Bulgaria dai due monaci (poi diventati Santi) Cirillo e Metodio.
  • La Bulgaria e le rose. Forse vi sarà capitato di leggere da qualche parte che, a livello mondiale, la Bulgaria è in assoluto tra i maggiori produttori di rose in assoluto; c’è infatti quella che viene chiamata la “rose valley”. Ma quello che forse non sapete è che la Bulgaria produce più dei 2/3 di tutto l’olio di rosa al mondo, un unguento utilizzato nella produzione di profumi, saponi e detergenti per capelli e corpo.

  • Chi trova la Bulgaria trova un tesoro. Quante volte avrete sentito di pirati e di tesori nascosti. Ebbene vi possiamo dire che in Bulgaria ben 7000 anni fu trovato il primo grande tesoro in monili d’oro della storia. La scoperta è stata fatta nella Necropoli di Varna e fa riferimento ad un tesoro qui nascosto nel 5000 a.C.
  • Chi ha inventato i computer? Americani? Russi? Siete fuori strada. Il primo electronic computer della storia è stato inventato da John Atanasoff di origini bulgare. Questo, forse, spiega come mai ancora oggi questa nazione sia la patria di ingegneri di altissimo livello.
  • Pressione fiscale. Ne abbiamo già parlato in altri post, ma lo ripetiamo. Ad oggi la Bulgaria è lo stato UE con la pressione fiscale più bassa in assoluto. L’equivalente dell’IRPEF italiana in Bulgaria è con aliquota fissa al 10% sia per le persone fisiche che giuridiche, anche per i redditi più alti.
  • Si o no? Concludiamo la nostra carrellata con quella che è davvero una curiosità che pochi sanno. Se, in Bulgaria, a domanda qualcuno vi risponderà scuotendo la testa a destra e sinistra sappiate che vi sta dicendo sì. Riprogrammate quindi i vostri standard di conversazione.
it_IT