Se state leggendo questo articolo molto probabilmente siete interessati a trasferirvi in Bulgaria; magari qualcuno starà immaginando di spostare la sua attività in questo Paese, qualcun altro invece starà valutando di trasferirsi in Bulgaria per godersi più serenamente la pensione. Vi immaginiamo lì a far ricerche su Google, con mille domande in testa.

Ebbene in questo articolo non abbiamo la presunzione di rispondere a tutte queste domande ma, almeno, a quello più comuni da parte di chi conosce poco questa nazione. Lo faremo seguendo il solito schema del VERO/FALSO

  • La Bulgaria è fredda. FALSO. La Bulgaria può essere intesa come un Paese freddo nella stessa misura in cui potremmo fare la stessa assunzione per alcune regioni del Nord Italia come il Trentino Alto Adige o il Piemonte. La realtà però è più complicata e, ad esempio, ci dice che nei mesi estivi e nelle mezze stagioni le località marine della Bulgaria che danno sul Mar Nero possono offrire un clima mite pari a quello che trovereste sulle ridenti colline toscane.
  • La pressione fiscale in Bulgaria è bassa VERO. Anzi verissimo. La Bulgaria attualmente, nella classifica dei Paesi UE, è quello che offre il sistema fiscale più vantaggioso in assoluto. Abbandonate infatti da tempo le imposte progressive in Bulgaria è presente una aliquota unica sia per le persone fisiche che per quelle giuridiche al 10%. Avete letto bene. Se diventerete cittadini bulgari dovrete lasciare allo Stato in tasse ogni anno “solo” il 10% di quanto da voi guadagnato, a prescindere dall’entità del vostro reddito personale o del fatturato della vostra azienda.
  • E’ possibile godere dei vantaggi fiscali della Bulgaria rimanendo in Italia. FALSO. Al di là quanto qualche azzeccagarbugli attivo sui social possa dire, NO, non è possibile usufruire dei benefici fiscali bulgari rimanendo residenti in Italia; anzi, potreste addirittura andare incontro alla doppia tassazione. Per usufruire dei benefici fiscali bisogna prendere la residennza in Bulgaria.
  • E’ facile prendere la residenza bulgara. VERO. Non esistono criteri stringenti per quei cittadini provenienti dall’estero che vogliono prendere la residenza bulgara. All’atto della richiesta questa viene elaborata velocemente.
  • Una volta ottenuta la residenza bulgara posso anche tornare in Italia. FALSO. Affinché si possa mantenere la residenza bulgara e con essa i benefici fiscali derivanti, è necessario soggiornare in Bulgaria per almeno 6 mesi l’anno.
  • Aprire una società in Bulgaria è un gioco da ragazzi. FALSO. O almeno non del tutto vero. La burocrazia in Bulgaria è molto semplificata rispetto alla realtà italiana; tuttavia affinché la costituzione della vostra società in Bulgaria vada a buon fine è necessario secondo noi farsi seguire da agenzie specializzate come VR and Partners per evitare gli errori tipici di chi non è esperto e velocizzare le pratiche richieste.
  • I trasporti in Bulgaria sono obsoleti. FALSO. Se avete intenzione di aprire una fabbrica in Bulgaria potete star certi che le vostre merci avranno la possibilità di spostarsi velocemente sia verso l’Italia (attraverso il passaggio a Nord-Est su terra, o via mare Adriatico) sia verso tutte le destinazioni principali in Europa e nel Medio Oriente.
  • In Bulgaria sanno come divertirsi. VERO. Una delle caratteristiche del divertimento bulgaro è che copre tutte le 24 ore della giornata. Discoteche, spiagge, bar, ristoranti e night club. Da quando aprite gli occhi al mattino fino a quando, a tarda ora, andrete a dormire state pur certi che (soprattutto nei centri principali del Paese) troverete sempre un posto aperto e con gente dentro dove trascorre ore piacevoli e in compagnia.
  • Il costo della manodopera in Bulgaria è basso. VERO. Il costo medio lordo di un operaio in Bulgaria è di circa 8 mila euro annui, ovvero un terzo di quanto spendereste in Italia.
  • La lingua è uno dei problemi principali per chi si trasferisce in Bulgaria. VERO. Proprio per questo ed anche per questo, è sconsigliabile il fai da te per chi ha intenzione di trasferirsi qui. Contratti, proposte commerciali, pratiche burocratiche possono diventare un inferno se non conoscete la lingua. Ecco perché è bene affidarsi ad aziende come VR and Partners che, disponendo di personale italiano e bulgaro in loco, possono seguirvi nelle delicate fasi del vostro trasferimento non solo come meri traduttori ma anche come consulenti legali ed aziendali.
it_IT