Quando si parla di tasse in Bulgaria si finisce sempre per concentrarsi sulle aliquote fisse al 10% sia  per le persone fisiche che per quelle giuridiche, che, di fatto, sono un unicum all’interno dell’Unione Europea ed hanno portato la stessa Bulgaria ad essere una delle mete di riferimento per chi vuole far business in Europa.

Ci sono però altri aspetti, sempre relativi alla normativa fiscale bulgara, che sono altrettanto interessanti in quanto, oltre a fornirci dei dettagli su quella che è la fiscalità in questo Paese, ci fanno anche comprendere come essa venga incontro a chi fa impresa; un approccio, se vogliamo, diametralmente opposto a quello italiano, in cui le tasse si pongono spesso come una corsa ad ostacoli volta a scoraggiare chi prova a creare ricchezza.

In questo post andremo in particolare ad approfondire il tema delle spese detraibili e degli ammortamenti. Un tema importante soprattutto per le imprese medio grandi che spesso, a fronte di fatturati importanti hanno anche spese importanti da sostenere che avrebbero vantaggio nel dedurre dagli utili.

Le spese detraibili secondo il sistema fiscale bulgaro sono le seguenti:

  • Svalutazioni da investimenti
  • Costo interessi
  • Svalutazioni dei beni immobili anche intangibili
  • Maggiori spese derivanti da debiti

C’è inoltre tutta la questione relativa agli ammortamenti. Relativamente ai beni mobili il periodo di ammortamento in  Bulgaria è di 5 anni e prevede l’ammortamento delle seguenti categorie di prodotti secondo le percentuali indicate:

  • Veicoli al 25% annuo
  • Edifici al 4% annuo
  • Macchinari al 30% annuo
  • Mezzi di trasporto al 10% annuo
  • Materiale informatico al 50 % annuo
  • Tutti gli altri bene al 15% annuo

A detrazioni ed ammortamenti si aggiungono poi ulteriori benefici fiscali come quelli volti ad incentivare la creazione di imprese in aree ad alto tasso di disoccupazione. In cosa consiste? In pratica chi apre una impresa in un Comune della Bulgaria in cui i dati ufficiali dichiarano un tasso di disoccupazione generale nell’anno precedente superiore al 25% rispetto alla media nazionale viene completamente esentato dal pagamento delle tasse sugli utili societari. Per accedere a questo beneficio fiscale è necessario che l’impresa assuma almeno 10 dipendenti e che almeno il 50% di essi sia direttamente impiegato nell’ambito di produzioni di manifattura.

Detrazioni, ammortamenti e benefit fiscale sono argomenti che fanno gola a chi fa impresa. Lo capiamo. Allo stesso tempo però è bene avvicinarsi ad essi con le giuste conoscenze per evitare di incorrere in errori e quindi in multe o sanzioni amministrative.

Per questo VR and Partners mette a disposizione degli imprenditori che vogliono far business in Bulgaria, traendo vantaggio di tutte le opportunità fiscali prima elencate, un gruppo di esperti in grado di seguirli passo passo, muovendosi in sicurezza tra le varie normative locali.

it_IT